Blog

NEWS

No more posts
Centro_Fisioterapico_Aurelio_news_postura-1.jpg

La postura è l’insieme di tutti gli adattamenti che il nostro corpo ha rispetto all’ambiente conseguentemente a diverse situazioni, condizioni fisiche ed emotive. Si tratta della posizione che il corpo ha rispetto alla gravità nella sua totalità o in alcune parti in determinate condizioni statiche o in movimento ed è quindi  un modo di essere nel proprio spazio di vita.

Avere una postura corretta è molto importante per la prevenzione di dolori fisici e la prevenzione di traumi sia muscolari che Osteo-articolari e per avere contestualmente una maggiore mobilità fisica, una maggiore agilità e una maggiore resistenza.

Inoltre, migliorare la postura significa migliorare l’aspetto della persona e la sua capacità di comunicare con il linguaggio del corpo.

Le disfunzioni posturali possono avere cause diverse come  problematiche fisiche o  abitudini scorrette che creano dei disequilibri statici e dinamici.

È chiaro che una postura sbagliata non ha conseguenze negative immediatamente visibili ma, a seconda dei casi, può comportare dei problemi che con il passare del tempo portano ad adattamenti del corpo irrimediabili. Proprio per questo motivo è bene tenere sotto controllo la propria postura!

Bisogna però affidarsi a persone competenti che ci aiutino a capire quale sia la postura migliore per il nostro benessere eseguendo un esame posturale mirato con l’utilizzo di test appositi per stabilire con precisione in quale parte del corpo si evidenzia uno squilibrio.

A tal proposito il Ministero della Salute ha stilato le “Linee guida nazionali sulla classificazione, inquadramento e misurazione della postura e delle relative disfunzioni.”

Laddove si rendesse necessario, è consigliabile eseguire programmi di ginnastica ed esercizi mirati e utilizzare strumenti destinati alla correzione di una postura errata.

Il corpo umano può riprogrammarsi in base al cambiamento delle situazioni al fine di raggiungere un nuovo equilibrio: se in un primo momento le modifiche del corpo sono fisiologiche, col tempo possono diventare afisiologiche e portare a modifiche anatomiche e strutturali a più livelli.
Tutto questo è determinato dal fatto che nell’organismo umano la funzione incide e comanda la struttura:  si parla in questo senso di enagramma motorio, indicando con questa definizione l’insieme delle capacità motorie che l’organismo di una persona ha memorizzato e che attiva un legame fra Sistema Nervoso Centrale, tramite i neuroni, e quelle capacità.

È quindi bene non sottovalutare assolutamente  l’incidenza  significativa degli errori posturali sul corpo umano e sulla possibilità di insorgenza  di alcune affezioni e patologie.

Andrea Tiburzi

Leggi l'articolo dal sito del Ministero della Salute

CentroFisioterapicoAurelio_newsmovimento-1.jpg

Il movimento è alla base della vita relazionale dell’uomo ed è lo strumento principale per l’interazione con ambiente e persone.

La naturalezza del movimento fa sì che questo appaia spesso come un fenomeno semplice, infatti solo all’insorgere di una problematica nell’esecuzione ci rendiamo conto della reale complessità.

Esistono più sistemi nel nostro corpo che si occupano del controllo del movimento:

  • Il primo, più “antico”, è composto dall’effettore muscolare e dalle parti meccaniche dell’organismo (ossa, tendini, articolazioni, legamenti);
  • Il secondo, invece, è il sistema nervoso che, grazie al proprio sviluppo ed evoluzione, permette la pianificazione e l’esecuzione di movimenti complessi e finalizzati ad un’attività (scrivere, suonare uno strumento, ecc…).

È evidente, quindi, l’esistenza di due differenti sistemi motori: il più antico deputato prevalentemente al controllo dei muscoli posturali ed assiali, ed uno più recente ed elevato, che ha il compito di controllare i muscoli distali ed è responsabile di una motilità fine.

È importante, nonostante la distinzione di questi due sistemi, non pensare che siano estranei l’uno all’altro. Infatti i movimenti distali di motricità fine non solo provocano delle contrazioni dei muscoli posturali, ma, senza l’aiuto di questi ultimi, non potrebbero essere svolti correttamente, poiché svolgono due ruoli fondamentali: stabilizzano le singole articolazioni e producono movimenti del tronco che mantengono il centro di gravità all’interno della base d’appoggio. Si pensi, ad esempio, alla differenza facilmente percepibile tra scrivere una parola su un foglio, seduti alla scrivania, e scriverla su di una lavagna stando in piedi: nel secondo caso l’azione della muscolatura deputata all’assetto posturale è fondamentale perché la muscolatura distale possa svolgere il compito in modo corretto.

L’apparente semplicità del movimento, che nasconde dietro di sé una complessità ben più vasta di quella sopra descritta in modo sommario, è solo un esempio del gioco di incastri ed ingranaggi che compone il nostro organismo nelle varie dimensioni vitali.


Via Sassello, 26
00163 Roma
+0039 06 66418916
info@fisioaurelio.it

 

Cookie policy

Privacy Policy

Centro Fisioterapico Aurelio S.r.l. Via Deiva Marina, 38 00163 Roma - P.IVA 05099221003